viernes, 7 de julio de 2017

Dopo la pioggia...



Oltre il vetro
strano
questo silenzio
di amore.
 Nulla ascolto nel tuo volto
come tremante scialle ordito.
Ti sento venire attraverso la luce
e gocciolare dentro la luce.

 Dammi le tue mani
per bere nell’oscuritá
e occultale per sempre.
Dopo la pioggia
leggeróo poesie di Neruda
in un’altra casa
prima che la pioggia
torni a scendere di nuovo.
Voglio fermare il tempo…

Anna María Fasolo
Del Poemario: “Nei miei sogni in rosa”